fbpx

Corsica

Meta dell'annuale Corso Avanzato di Canyoning

Mediterraneo

La Corsica è uno dei posti più belli del Mediterraneo dal punto di vista naturalistico. Un’isola incantevole dove è possibile salire una montagna e vedere il mare a pochi chilometri, godere degli itinerari escursionistici nel Parco Regionale, delle spiagge dalla sabbia finissima, per non parlare delle acque cristalline dei torrenti che formano piscine naturali di incantevole bellezza.

Parco Naturale Regionale della Corsica

Il Parco Naturale Regionale della Corsica si estende per 330.000 ettari. Tra i siti noti che esso comprende ci sono Le Cime di Bavella o Guglie di Bavella, il torrente di Purcarraccia, la foresta dell’Ospedale con il suo bellissimo lago, la splendida cascata di Piscia di Gallu, ambienti che si sviluppano in forme stravaganti e dai colori cangianti e incorniciati da immense foreste di larici, faggi, pini e querce.

Cime di Bavella o Guglie di Bavella

Le Cime di Bavella o Guglie di Bavella (Aiguilles de Bavella in francese e I Forchi di Bavedda in corso) sono un piccolo massiccio granitico, magico per la sua bellezza. I panorami più impressionanti che si possono apprezzare sono quelli che, visitando la zona dell’omonimo passo (1218 metri), si affacciano sulle guglie stesse. Le guglie, a loro volta, dominano spiagge suggestive dalla sabbia dorata come la Scaffa rossa, litorale frequentatissimo dai turisti in alta stagione. Le cime di Bavella sono una delle tappe del rinomato GR20, la Grande Randonnée, un percorso escursionistico di oltre 200 km, che taglia l’isola da nord-ovest a sud-est e sono anche il punto di partenza per numerose escursioni di tutti i livelli di difficoltà, come quella del “Trou de la Bombe” (Foro della Bomba), caratterizzata da una parete rocciosa alla base della Punta di Paliri, che presenta un foro del diametro di una decina di metri.

la Purcaraccia

Anche il ruscello della Purcuraccia, noto per le sue cascate e piscine, inizia la sua discesa in prossimità del passo. Percorrendolo ci si può rendere conto che si tratta di un vero e proprio acqua park naturale fatto di divertenti scivoli, cascatine e splendide pozze, incastonate in una cornice di natura incontaminata. Purcarraccia è uno di quei torrenti per noi irrinunciabili in un viaggio in Corsica che si rispetti. 

Porto Vecchio e la Foresta dell’Ospedale

Andando verso sud si accede alla zona di Ospedale e Porto Vecchio. 
Porto Vecchio è un borgo incantevole di origine genovese, ubicato vicino ad alcune delle più belle spiagge dell’Isola e per questo molto frequentato e affollato dai turisti soprattutto nel periodo estivo. La sua nascita, a scopo difensivo, risale al 1539, durante la dominazione genovese in Corsica e la sua storia è raccontata oggi, con eleganza, dalle fortezze della cittadella, dal piccolo porto e dai vicoli di pietra del borgo antico.
Ad attirare l’attenzione, però, non è solo Porto Vecchio stessa, ma anche tutta l’area che la circonda, caratterizzata da una natura selvaggia e da una serie di percorsi naturalistici spettacolari, come quelli all’interno della foresta dell’Ospedale. Quest’ultima è una riserva incantevole di pini e faggi che ospita un meraviglioso lago immerso tra le rocce. Percorrendo un breve sentiero è possibile raggiungere la cascata di Piscia di Gallu, una maestosa cascata di circa 65 metri, una delle nostre mete preferite Non a caso è meta del Corso Avanzato di Canyoning in Corsica di Recovery Energy

SARI-SOLENZARA

Infine, menzioniamo la zona di Sari-Solenzara, nella Côte de Nacre, la “costa di madreperla, zona dove era diffusissima in passato la conchiglia da cui veniva estratta la madreperla (da qui il nome Côte de Nacre). Solenzara nasce nell’Ottocento e prende il nome dell’omonimo fiume che scorre nella zona, che proviene a sua volta dal massiccio di Bavella. Anche l’area che circonda Solenzara è particolarmente bella dal punto di vista naturalistico: il fiume con la sua acqua cristallina, le piscine naturali e le sue cascate, il percorso escursionistico Monte Santu, la foresta circostante, ricca di castagni, pini e querce e, per gli amanti dell’arrampicata, uno dei siti di arrampicata più grandi d’Europa.

Le attività praticate in questa location

0
    0
    Carrello
    Il Carrello è vuoto