fbpx
la-foresta-nera-un-paradiso-per-lescursionismo-recovery-energy

La Foresta Nera: un paradiso per l’escursionismo

La Foresta Nera: un paradiso per l’escursionismo

Indice

La prima volta che ho sentito parlare della Foresta Nera?
Sicuramente da bambina, quando mi venivano lette le favole dei fratelli Grimm e associavo le storie a boschi selvaggi, temibili e bui, pieni di streghe, boscaioli e folletti.
Poi sono cresciuta, le immagini fantasiose sono state attutite dalla ragione e ho iniziato a documentarmi meglio. Quello che è rimasto, è stata una grande curiosità, che mi ha spinto ad indagare meglio e a recarmi direttamente sul posto.

Foresta Nera, Germania

Così ho scoperto questa regione a sud-ovest della Germania, non lontana da dove ero nata e cresciuta ma comunque lontana da tutto perché ha un animo tutto suo, sia per la sua morfologia che per tradizioni e spirito della popolazione che la abita.

Perché si chiama Foresta Nera

È stata chiamata “nera” dai romani perché la sua vegetazione era, oltre che fatta di alberi di colore verde scuro, anche talmente fitta da non lasciar passare i raggi del sole. Ed effettivamente è ancora così. In alcuni punti i rami delle conifere si intrecciano talmente tanto da impedire il passaggio, tant’è che vengono usate anche dagli abitanti per fare siepi.

Quello che mi ha stupito di più, è il sottobosco. Un soffice materasso di muschio verde, dove è necessario avvicinarsi per scoprire le numerose specie che lo compongono. Il tutto solcato da ruscelli scuri che allegramente animano la pace profonda trasmessa dalla foresta.

Escursionismo nella Foresta Nera

È stato amore a prima vista. Ho iniziato ad esplorare i suoi numerosi sentieri, scegliendo quelli meno frequentati per scoprire angoli remoti, laghetti nascosti e sperduti o panorami mozzafiato sulle vicine Alpi innevate.

La sua rete sentieristica comprende 24.000 km di sentieri e piccole stradine da esplorare, che raggiungono l’altezza massima di 1493 m sulla cima del Feldberg e permettono di scoprire tutta la regione con innumerevoli combinazioni di percorsi.

Per tutti gli amanti delle attività all’aria aperta è un paradiso di cui posso solo decantare le bellezze.

La condivisione è esperienza ed emozione!

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Escursionismo, Trekking & Orienteering
Recovery Energy

Benvenuto autunno, siamo pronti ad accoglierti con il Missioning® e l’Open Canyoneer

Bene, è il periodo in cui si torna a scuole, in cui tutto riparte da capo dopo le più o meno prolungate pause estive – per chi le ha avute. Ma d’altronde una community è anche questo: situazioni variegate e molteplicità di persone. Vero è che anche noi, dal canto nostro, puntiamo a ripartire, anzi a risalire: dalle gole e dalle forre abbiamo deciso di fare un salto direttamente su, in montagna. Monti Simbruini per la precisione. Escursionismo misto a orienteering per l’esattezza. Sia chiaro: il canyoning non è finito, ci stiamo riorganizzando. Intanto il Corso Base è lì, pronto ad attendervi per ottobre.

Leggi Tutto »
Canyoning Torrentismo
Recovery Energy

Ultima settimana di canyoning all’Aniene: siamo pronti per il Corso Base di Canyoning e Jumanji

Le emozioni donate dalle esperienze outdoor non hanno eguali: sì, non ci stancheremo mai di dirlo, scriverlo, viverlo. Ma è quanto di più forte vediamo ogni volta sui volti dei partecipanti alle attività: una community di persone speciali, amanti dell’avventura e della natura, sportivi per passione o per dedizione, ma sempre e comunque splendide persone.

Leggi Tutto »
0
    0
    Carrello
    Il Carrello è vuoto