fbpx
 


 
 
 
 

 
 
 
 
 
 

Survival al femminile, non solo per gli uomini

26 Feb 2020 | Survival, Addio al nubilato, Corsi, Montagna

Quando si pensa alla “Sopravvivenza”, nell’immaginario comune è facile che si materializzi solamente l’immagine di energumeni alle prese con imprese impossibili e solo in un secondo momento si pensa a figure femminili. Eppure non ci sono limiti nel Survival per le donne.

Survival per donne

Chi si avvicina la prima volta a questa attività, lo farà senz’altro con un certo timore, ma basterà davvero poco per rendervi conto che si tratta di un’attività veramente adatta a tutti.

Senza dubbio ognuno di noi avrà acceso il fuoco spesso nella propria vita, ma far nascere le fiamme “dal nulla” tra le proprie mani vi donerà senz’altro un’emozione indescrivibile e mai provata prima.

Il survival vi farà sentire più vive che mai:

  • Stare in mezzo alla natura, riuscire a coglierne tutte le potenzialità 
  • Cercare di integrarsi ed adattarsi nel miglior modo possibile all’ambiente circostante
  • Dormire in mezzo al bosco in un rifugio auto-costruito o in un igloo

Il Survival presuppone di essere disposti a mettersi in gioco e richiede ottime capacità di adattamento; invece buone condizioni fisiche e psichiche, problem solving e spirito di iniziativa acquistano importanza nel momento in cui si decide di approfondire il percorso sportivo.
Di fatto quindi nulla che le donne non possono fare o avere. A volte sono loro stesse a sottovalutarsi p precludersi determinati ambiti. In questo caso sarebbe un davvero un peccato, perché il survival sportivo è un’attività che offre numerosi aspetti interessanti.

In primis, il survival può essere l’occasione per trascorrere tempo all’aria aperta ed è ormai ampiamente dimostrato come stare in natura contribuisca al benessere psico-fisico.
Inoltre, sicuramente il survival stimola le capacità cognitive e le abilità manuali e quindi può rappresentare un ottimo modo per trascorrere il nostro tempo libero.

Una certezza? Nessuno rimpiange mai le proprie comodità quotidiane e, se anche dovesse accadere, torna a godersele con maggiore consapevolezza una volta rientrato nella civiltà. Provare per non chiedere!